Il TAR del Lazio ordina l’acquisizione di ulteriori documenti all’E.N.A.C.

Scritto da admin su 25 feb 2012 in Comunicazioni, Segreteria | 0 commenti

Importante passo avanti di ANISA nella battaglia per l’annullamento del “Regolamento per la costruzione e l’esercizio degli eliporti” formulato da E.N.A.C.

ANISA sta lottando da tempo contro la palese inadeguatezza ed illegittimità del contenuto del “Regolamento per la costruzione e l’esercizio degli eliporti” redatto dall’E.N.A.C. e pubblicato su www.enac.gov.it il 2/11/2011.

Su questo sito abbiamo dato ampio risalto all’importanza di questa battaglia per l’esistenza stessa del nostro Settore e della Sicurezza nell’ambito dell’attività elicotteristiche.

Forte di questa consapevolezza, e vista la totale indifferenza dell’E.n.a.c. ai richiami fatti anche dai vertici del Ministero dell’Interno, ANISA ha quindi presentato ricorso al TAR del Lazio per far annullare il regolamento.
Il TAR si è pronunciato il 23 febbraio 2012 ritenendo che una decisione sulla vicenda richieda un approfondimento di merito ed ha ordinato all’E.n.a.c. di depositare in tribunale la documentazione specifica citata da E.n.a.c. ma ad oggi mai resa nota.

L’udienza di discussione del merito è fissata per il 14/02/2013. In quella sede ANISA continuerà la lotta per garantire a tutti adeguati livelli di Sicurezza nell’ambito degli eliporti ed un sistema scevro da clientelismi e logiche spartitorie di potere.

Degli sviluppi, ovviamente, Vi terremo informati.

Nell’allegato l’ordinanza.

La Segreteria ANISA

Replica